In una azienda in cosa consiste la gestione della liquidità? Sentite sempre parlare di liquidità, di flussi finanziari, di cash flow, ma esattamente cos’è? Come si gestisce correttamente?

Il concetto liquidità nel termine aziendale comprende diverse poste, così anche la gestione della liquidità riguarda diversi aspetti.

La gestione della liquidità in un’azienda consiste, nell’ottimizzazione del flusso di cassa, per garantire che l’azienda disponga delle risorse finanziarie necessarie per affrontare le spese operative e gli investimenti, mantenendo un equilibrio tra entrate e uscite.

Quindi una corretta pianificazione finanziaria del ciclo finanziario, contribuisce alla gestione dell’operatività aziendale nella sua crescita.

Questo incide ed è influenzato anche da aspetti economici e patrimoniali.

Dove intervenire per la gestione delle liquidità

Veniamo a noi, in un’azienda in cosa consiste la gestione della liquidità? Queste sono le principali attività coinvolte:

Previsione dei flussi di cassa: proiezione delle entrate e delle uscite di denaro per periodi futuri. Questo permette di pianificare in anticipo e prevenire eventuali carenze di liquidità. Il decreto Crisi impresa ha indicato un monitoraggio a 6 mesi che andrebbe aggiornato costantemente soprattutto in certe aziende di gruppo con diverse posizioni bancarie. Esso consiste nell’analizzare le scadenze attive e passive con una certa precisione (dai fornitori, ai clienti, ai mutui, leasing, impegni, tasse, fitti, stipendi, compensi, finanziamenti ecc…).

Nella previsione sarebbe necessario integrare anche il portafoglio ordini, poche aziende sanno gestirlo e controllarlo e non sempre gli ordini sono “precisi”; è indicato utilizzare il gestionale aziendale per il monitoraggio, non i fogli di excel, informatizziamo la gestione!

Gestione dei pagamenti: pianificazione e gestione dei pagamenti ai fornitori, ai dipendenti e per altri obblighi finanziari, garantendo che vengano effettuati nei tempi previsti senza compromettere la liquidità, es. monitorando riba (scadenza fissa) e rimesse (scadenze poco precise).

Gestione degli incassi: monitoraggio e accelerazione degli incassi da parte dei clienti, cercando di ridurre i tempi di pagamento e minimizzare i ritardi, assicurandosi la solvenza. Ci sono soluzioni finanziarie che possono essere adottate quando c’è una certa continuità con alcuni clienti. Ci sono piattaforme che consentono di prendere informazioni commerciali e finanziarie sui clienti per assicurarsi il credito liquido e non correre troppi rischi specialmente su grandi cifre.

Investimento delle eccedenze di cassa: se l’azienda ha liquidità in eccesso, può investire temporaneamente queste risorse in strumenti finanziari a breve termine per ottenere un rendimento, mantenendo comunque la disponibilità immediata.

La liquidità permette una gestione più serena, permettendosi di prendersi qualche rischio in più per es. nella scelta di un cliente o nel rischio di concedere una determinata condizione di pagamento; effettuare qualche pagamento non previsto magari immediato per avere maggiori anche maggiori sconti (marginalità).

Competenze finanziare negli strumenti a disposizione, si possono beneficiare di risorse messe a disposizione dal Governo: fondi a fondo perduto, crediti d’imposta, finanziamenti agevolati ecc.

Gestione dei finanziamenti: assicurarsi che l’azienda abbia accesso a fonti di finanziamento esterne, come linee di credito o prestiti, per far fronte a esigenze di liquidità imprevisti e sfasamento di ciclo finanziario, es. per effetto di commesse di lavoro piuttosto lunghe.

Ottimizzazione del capitale circolante: gestire i componenti del capitale circolante (crediti, debiti e magazzino) in modo da migliorare il flusso di cassa. Il magazzino assorbe cassa, pertanto vanno fatte delle valutazioni anche sulle scorte, sulle giacenze, sul materiale invenduto prima che diventi magari obsoleto.

Analisi e monitoraggio continuo: controllare costantemente i flussi di cassa e gli indicatori finanziari per identificare potenziali problemi e opportunità di miglioramento. Non considero mai di analizzare solo la parte finanziaria, l’equilibrio aziendale è un sistema di equilibri: finanziario, economico e patrimoniale, che devono essere analizzati nell’insieme, guardano ai flussi, ma anche agli indici di bilancio, insomma l’azienda nel suo complesso.

In una azienda in cosa consiste la gestione della liquidità? Ora penso tu abbia gli elementi per comprenderlo.

Cosa pensa la banca della liquidità aziendale?

La banca non guarda mai solo l’aspetto finanziario, ma guarda soprattutto se in futuro sarà garantito un certo fatturato (parte economica), per generare la liquidità “certa”, per coprire gli impegni assunti: mutui, finanziamenti concessi! Quindi liquidità, come risultato finale di un buon business che prospera.

L’azienda ha prospettive di crescita? Allora la banca può pensare di investire su di te, perché vede un guadagno sicuro e future entrate liquide.

La banca guarda sempre più la situazione prospettica soprattutto in seguito alle linee EBA e al decreto Crisi Impresa, per valutare la capacità attuale e futura, con l’obiettivo di promuovere un approccio proattivo al monitoraggio della qualità creditizia, individuando per tempo il credito in via di deterioramento.

In sintesi, la banca deve concentrare la propria analisi su due aspetti fondamentali: la sostenibilità del debito e la futura capacità di rimborso della controparte cliente.

La gestione efficiente della liquidità è cruciale per la stabilità finanziaria dell’azienda e per la sua capacità di crescere e competere nel mercato.

Oggi il decreto crisi impresa è venuto in aiuto alle aziende per evitare i fallimenti, mettendo a disposizione persone competenti per evitare di arrivare a certe situazioni senza uscita.

Perché aspettare di trovarsi un una situazione complicata quando si potrebbe agire subito, monitorando i primi segnali di allerta, di disequilibrio?

Pensi ti possa servire il monitoraggio di un occhio esperto, per aiutarti e guidare la tua contabilità a essere più efficiente, precisa?

La parte finanziaria è un perno essenziale che fa girare l’innovazione e la crescita.

Ricorda i fallimenti si fanno per cassa, non per competenza!

https://www.consiglioweb.com/wp-content/uploads/2024/06/In-una-azienda-in-cosa-consiste-la-gestione-delle-liquidita.jpghttps://www.consiglioweb.com/wp-content/uploads/2024/06/In-una-azienda-in-cosa-consiste-la-gestione-delle-liquidita-100x100.jpgMilena Martinatoconsiglio contabileconsulenza aziendale,gestione aziendaleIn una azienda in cosa consiste la gestione della liquidità? Sentite sempre parlare di liquidità, di flussi finanziari, di cash flow, ma esattamente cos'è? Come si gestisce correttamente? Il concetto liquidità nel termine aziendale comprende diverse poste, così anche la gestione della liquidità riguarda diversi aspetti. La gestione della liquidità in...ConsiglioWeb - consigli web - consulenza aziendale - consulenza analisi indici di bilancio - consulenza contabile - consulenza strategica  - strategia web marketing a 360° - posizionamento SEO internazionale - protezione dati GDPR